Loading

wait a moment

Berkeley è in calo dopo una prudente previsione, la Cina attenua la posizione sul commercio

berkley

ATTENZIONE

Avviso ESMA: Dal 2 luglio 2018 le Opzioni binarie sono vietate in Italia e nei paesi Cee.
Questa pagina rimane a solo scopo informativo.
Se sei interessato al trading online ti consigliamo di valutare il il forex e il trading di criptovalute.

Berkeley è in calo: prudente visione

Oggi i mercati azionari sono più alti poiché gli operatori economici temono meno la prospettiva di una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina dopo che Pechino ha dichiarato che preferirebbe risolvere questa controversia commerciale con il dialogo.
L’economia cinese si sta raffreddando e si ritiene che potrebbe rallentare ulteriormente se si impegnano in una guerra commerciale con gli Stati Uniti, i commercianti sono contenti di raccogliere titoli relativamente a buon mercato mentre le tensioni commerciali si sono ridotte.

Le azioni del gruppo Berkeley sono sono in rosso dopo che la compagnia ha annunciato cifre solide per l’intero anno ma le prospettive sono state un po’ caute.

I ricavi sono diminuiti dello 0,7% a 2,703 miliardi di sterline, il che è stato appena inferiore alla stima di 2.729 miliardi di sterline.
L’utile ante imposte è aumentato del 15,1% a 934,9 milioni di sterline mentre il consenso è stato di 905,08 milioni di sterline.
Il costruttore di casa ora si aspetta di realizzare almeno 3,375 miliardi di sterline in profitti pre-tasse tra maggio 2016 e maggio 2021.
La guida più recente è stata di 3,3 miliardi di sterline e l’obiettivo iniziale era di 3 miliardi di sterline, quindi il tasso a cui l’obiettivo è essere aumentati è chiaramente il raffreddamento.

La società ha annunciato di essere al massimo della redditività e ha avvertito che i profitti potrebbero scendere fino al 30%.
Oggi il titolo è inferiore ma se riesce a contenere oltre la media mobile a 200 giorni a 3.925 punti base,

la sua previsione potrebbe rimanere positiva e potrebbe ritestare la regione a 4.300 punti.

cina commercio

La società di intermediazione Peel Hunt ha emesso un obiettivo di prezzo di 1.700 punti percentuali per Ocado Group, vale la pena notare che la casa delle finanze ha una visione quindicennale del titolo.

Peel Hunt ha dichiarato Ocado “Microsoft of retail“, che è davvero molto apprezzato, la tempistica della nota positiva è buona per Ocado poiché lo stock si sta riprendendo da un ritiro.
Legal & General hanno confermato di anticipare che la loro divisione di asset management aumenterà il profitto del 10% nei normali mercati.
Nigel Wilson, l’Amministratore Delegato, ha annunciato che la società è in una posizione più forte per possedere un eccellente gestore patrimoniale.

Il prezzo delle azioni si è ampiamente spostato da giugno 2016 e se la mossa rialzista continua potrebbe arrivare a 287p.
Starbucks sarà al centro dell’attenzione oggi dopo che l’azienda ha ridotto le previsioni di vendita del terzo trimestre.

L’azienda prevede di aumentare il numero di chiusure di negozi il prossimo anno, una posizione più aggressiva sarà presa sui negozi con prestazioni insufficienti.

Starbucks prevede di restituire 25 miliardi di dollari agli azionisti fino al 2020 rispetto all’obiettivo precedente di 15 miliardi.
L’indice del dollaro USA ha esteso i suoi guadagni e questo ha messo sotto pressione le coppie forex EUR/USD e GBP/USD.
Il biglietto verde è richiesto dal momento che le politiche protezionistiche hanno una storia di aumento dell’inflazione.

Alle 15:00 (ora del Regno Unito) gli Stati Uniti pubblicheranno l’ultimo rapporto sulle vendite di case esistenti e la stima di consenso è di 5,52 milioni.

Ci aspettiamo che il Dow Jones apra 125 punti a 24.825 e stiamo chiamando l’S&P 500 con 10 punti a 2.772.