Perché vengono utilizzati i CFD nel trading online

Il perché i CFD vengono utilizzati nel trading online è molto semplice, questi prodotti finanziari sono veramente semplici da utilizzare e gestibili anche dai trader meno esperti, vediamo prima di tutto quando sono nati i CFD.

Quando sono nati i CFD

La nascita dei CFD risale ai primi anni 90’ in concomitanza con l’espansione di Internet.

In principio i CFD venivano esclusivamente utilizzati da investitori istituzionali, ma in un secondo momento verso i primi anni 90’ vennero introdotti e utilizzati dagli investitori commerciali. Solamente circa dopo 10 anni, nei primi anni 2000 si capì che il reale vantaggio dei CFD è della leva finanziaria, applicabile a qualsiasi attività sottostante. Già nel 2001 molte società offrivano il servizio dei CFD, espandendo il loro mercato.

Vantaggi del Trading CFD

Il trading CFD presenta molti vantaggi e se ne sono accorti in molti, negli anni sono state sviluppate delle piattaforme che hanno avvicinato le persone comuni al trading online, utilizzando i CFD.

I broker di trading online hanno cambiato il modo di investire, diventando un’attività rivolta a tutti, dato che lo si può fare comodamente dal proprio PC o Smartphone.

Questi broker utilizzano i CFD, in questo modo il trader non andrà a comprare le azioni, ad esempio, ma grazie ai CFD ci contratta sopra.

I CFD sono una grande opportunità per negoziare azzerando la burocrazia ed i costi, infatti le piattaforme di trading hanno delle commissioni pari a zero e si può fare trading CFD anche con soli 10 €.

Quali sono gli Asset in cui si può contrattare con i CFD

I CFD sono applicabili in qualsiasi Asset, con i CFD si può negoziare sia al rialzo che al ribasso, tramite vari strumenti finanziari, come le Criptovalute, le Azioni, le Materie Prime, gli ETF, gli Indici ed il Forex.

Si può andare a contrattare sul mercato valutario, aprendo le posizioni sia al rialzo che al ribasso sulle coppie valutarie, ugualmente lo si può fare sulle materie prime come l’Oro o altre materie prime, speculando sul prezzo delle stesse.

Come funziona il Trading CFD

Ora che abbiamo potuto capire quale siano i vantaggi di operare tramite i CFD, vediamo nello specifico com’è il funzionamento.

L’operazione di trading avviene tra i singoli investitori e le società che offrono questo determinato servizio.

Questo contratto nasce quando l’investitore apre una posizione che possa essere sia al ribasso che al rialzo, sia il guadagno che la perdita per l’investitore è proporzionale alla variazione di prezzo che avviene tra l’apertura e la chiusura della posizione.

Il broker che offre la possibilità di contrattare tramite i CFD, guadagna tramite lo spread applicato o in alcuni casi tramite delle piccole commissioni.

Se l’investitore non pone dei limiti alla posizione una volta che il mercato chiude, la stessa verrà riaperta il giorno seguente.

I CFD sono dei prodotti che vengono definiti di marginazione e perciò il trader dovrà rimanere e mantenere il livello di margine minimo.

Come iscriversi ad un broker di Trading Online

Per poter utilizzare i CFD bisogna iscriversi ad un broker di Trading Online, prima di accedere e iscriversi è doveroso verificare chi il broker sia certificato e garantito.

Le certificazioni più rilevanti nel settore sono della CONSOB e delle CySEC.

Una volta verificato ciò, potete procedere alla compilazione del form con i vostri dati, ci vorrà circa un minuto.

Ora che siete iscritti ad un broker di trading online potete iniziare a contrattare tramite i CFD.

Si consiglia di iniziare tramite il Conto Demo, che è un conto prova gratuito, dove potrete prendere confidenza con i mercati e la piattaforma.

Al seguente link troverete una selezione dei migliori broker Regolamentati che offrono un Conto Demo.

Consigli Utili