Trading CFD

Trading cfd: Come investire nel Trading CFD

Definizione di Trading CFD

Un CFD (Contract For Difference) è un prodotto finanziario derivato, questo significa che non si possiede fisicamente il bene sottostante che viene negoziato, si negozia semplicemente le variazioni dei prezzi del bene sottostante. I CFD rendono possibile investire su diversi mercati con molti vantaggi.

Un CFD è un accordo tra due parti in cui si scambia la differenza tra il prezzo di entrata e il prezzo di chiusura di un contratto. Una delle caratteristiche e vantaggi chiave dei CFD è che sono negoziati con leva. Questo significa che per negoziare con i CFD è necessario meno capitale iniziale per negoziare, questo aumenta potenziali guadagni ma anche potenziali perdite.

Un altra caratteristica dei CFD è che si può avere un potenziale guadagno sia se il prezzo del bene sottostante è in aumento o in calo.

I CFD danno la possibilità di investire su i principali mercati finanziari che includono materie prime, indici, azioni, valute, criptovalute e molto altro.

Esempio e principio chiave del trading CFD

Cerchiamo di spiegare il principio chiave con un adeguato esempio. Riportiamo il caso di un investimento effettuato su AIRBUS che in quel particolare momento ha un prezzo di vendita di € 91,97 e un prezzo di acquisto di € 91,82. Si ha la possibilità di decidere sia di acquistare che vendere le azioni dell’azienda. Noi decidiamo di acquistare 500 CFD azionari a € 91.97, prevedendo che il prezzo delle azioni saliranno.

Uno dei vantaggi di fare trading con i CFD è che è un prodotto con leva, per cui non occorre coprire l’intero valore delle azioni.

Quello che deve essere coperto è il margine, che viene quantificato moltiplicando la propria esposizione con il fattore di margine per il mercato che si sta negoziando.

Pertanto se AIRBUS avesse un fattore di margine del 5%, allora il nostro margine sarebbe il 5% dell’esposizione totale del nostro trade (500 CFD x € 91,97 = € 45.985), o € 2.299,25 cioè il 5% di € 45.985. La posizione si può chiudere in qualsiasi momento, ma in questo caso decidiamo di chiuderla quando raggiunge € 94,10, con un prezzo di acquisto di €94,20 e un prezzo di vendita di € 94,10. Per cui invertiamo il nostro trade e andiamo a chiudere la posizione.

Vendiamo i nostri 500 CFD al prezzo di € 94,10. A questo punto vogliamo calcolare il profitto. Perciò moltiplichiamo la differenza tra il prezzo di chiusura e il prezzo di apertura della nostra posizione in base alla sua dimensione.

€94,10 (prezzo di vendita cioè di uscita) – € 91,97 (prezzo di acquisto cioè di entrata) = € 2 che andremo a moltiplicare per 500 CFD per ottenere un profitto di € 1000.

In questo modo possiamo constare che l’operazione è stata più che positiva, con un discreto margine di guadagno.

Trading CFD conto Demo

La maggior parte dei broker CFD mette a disposizione di tutti i propri trader la modalità conto demo, questa funzionalità offre a tutti i trader la possibilità di effettuare moltissime operazioni di trading sulla maggior parte dei mercati borsistici esistenti senza l’obbligo di impiegari fondi propri per poter operare.

Il tutto è fatto in maniera virtuale ma su mercati reali, in questo modo il trader con poca esperienza potrà incrementare le proprie conoscenze, comunque il conto demo viene impiegato anche dai trader esperti che lo utilizzano per testare le loro nuove strategie.

Vogliamo ricordarvi che visto l’utilizzo di una moneta virtuale per effettuare le operazioni, anche gli eventuali guadagni risulteranno essere virtuali, ma questo è un discorso prettamente di esperienza e attraverso il conto demo se ne può fare veramente molta.

Il mercato forex è quello principale dove vengono impiegati i CFD ed i broker hanno messo a disposizione moltissime valute da poter tradare, fra principali, secondarie e esotiche.

Utilizzando il conto demo il trader potrà sfruttare anche l’effetto leva che di solito è impostato a 1:100 o 1:200, altro meccanismo in più per riuscire a capire anche come funziona questo ulteriore strumento.

Strategie di Trading CFD

Esistono molte strategie di trading CFD, queste strategie aiutano ad avere più esperienza e a sviluppare le proprie abilità nella negoziazione nel tempo e aiuta ad aumentare i propri guadagni. Ecco le strategie principali, che vengono utilizzate nelle negoziazioni CFD.

  • Andare corto: Andare corto o short è una strategia molto semplice. Se si sta usando questa strategia, si vende ad un prezzo alto per poi avere profitti a un prezzo inferiore. Questa strategia è ideale per i trader principianti o per i trader che iniziano a fare guadagni. La strategia si adatta a tutti i tempo e può essere utilizzata in qualsiasi momento;
  • Trading a breve termine: con questa tecnica un trader deve approfittare dei movimenti a breve termine all’interno del mercato. Lo scopo è individuare le tendenze a breve e medio termine utilizzando le medie mobili per capire al meglio quale è la forza di tendenza;
  • Andare a lungo: Con questa tecnica si sta acquistando con un prezzo basso per vendere alti. Se si nota una forte tendenza rialzista, si acquisterà e finchè non si muoverà in rialzo. Anche questa strategia è semplice;
  • Trading con notizie: Il trading di notizie da un potenziale guadagno. Per avere successo con questa tecnica, è necessario avere molta esperienza nella negoziazione CFD. Questa strategia non è proprio consigliabile ai trader principianti. Bisogna effettuare molte ricerche e seguire costantemente le notizie, con molta attenzione alle notizie economiche.

Vai alla Guida completa al trading CFD.

About the author

g40

View all posts